Scritto da
emiliano barabino
Lettura: 2 minuti
Febbraio 2, 2024

Parla la mente del settore giovanile del Don Bosco Spezia

Per la seconda stagione calcistica di fila il settore giovanile del Don Bosco Spezia porta alla fase regionale dei vari campionati tre squadre 3.

La mano di Mario Bucchi (per tantissimi anni calciatore in varie categorie e poi allenatore a Sarzana prima d'approdare al "vivaio" oratoriano) quale direttore tecnico, dopo un paio di stagioni un po' di carburazione, ormai si sente.

Non e' così ?

"In effetti oggi sono assolutamente soddisfatto. Lasciamoci pure alle spalle i risultati di un anno fa, ma ora abbiamo portato alle rispettive fasi regionali i
Giovanissimi Under 14 e quelli "U15", gli stessi Allievi Under 17 e chissà che non sia tutto qui, senza contare che hanno sfiorato tale qualificazione i
medesimi Allievi Under 16 del 2008".

Che c'è alla base ?

"Indubbiamente una gran mole di lavoro, nonché uno studio delle necessità e degli obiettivi certosino e molto costante nel tempo, sino ad approntare uno
staff tecnico che pare su misura; da Romano e Codognotto allenatori dei Giovanissimi, a Ricciardi che e' quello degli "U17", fino ai rispettivi vice: Rozzi, Medagli e Bianchi, non scordiamoci del preparatore atletico Callo e dei preparatori dei portieri Brocini e Ferretti. Forse manca un ultimo trainer a completamento del quadro e penso che lo troveremo molto presto".

Altro ?

"Non dimentichiamoci che la società non ci fa mancare alcunché, dalle attrezzature all'abbigliamento passando per un eccellente campo, con l'aiuto
pubblico. A proposito non trascuriamo quelle che sono le indicazioni societarie. Sullo stesso piano tecnico-tattico cerchiamo di seguire, pur con qualche
adattamento qui e la', un discorso unico con confronto continuo fra tutti i coach. Non sottovalutiamo poi gli Esordienti, con lo staff tecnico composto da Scotti e il “vice” Paita nell'annata 2011 e Danese con il “vice” Bignasco, in quella 2012. Lavoriamo all'inzio molto sull'individualità. Successivamente col salire di età il contesto si fa più collettivo. Il traguardo comunque e' quello di formare per il nostro settore dilettantistico dei ragazzi preparati a qualsiasi situazione".

Hai trovato interessante questo articolo? condividilo subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spezia Sportale è una testata giornalistica iscritta al Registro della Stampa del Tribunale della Spezia con provvedimento n. 1265/22
Direttore Responsabile Dott.ssa Claudia Cella | Editore: Speziasportale Srls - P.Iva 01541030118 - CF 01541030118
Design by
 Company Make Up